Calcolo calorie giornaliere necessarie per dimagrire

Quante calorie al giorno devono essere assunte affinché si possa rimanere snelli ed in forma? Il fabbisogno di calorie dipende da diverse variabili (sesso, età, statura, struttura corporea, mansione svolta, etc.), per questo non esiste una “ricetta” preconfezionata generalizzabile ad ogni organismo umano. Ecco le formule e strumenti di calcolo da utilizzare. 

Come calcolare il fabbisogno calorico quotidiano?

Per raggiungere il peso forma ideale e per calcolare il giusto fabbisogno delle calorie che devono essere assunte quotidianamente, è assolutamente importante utilizzare i giusti tool e strumenti di computo che sono approntati dalla moderna tecnologia e reperibili anche sul web.

La maggior parte degli strumenti di calcolo delle calorie giornaliere consentono di raggiungere gradualmente il peso forma se il peso attuale è superiore (dieta per dimagrire).

Inoltre, è possibile calcolare il fabbisogno calorico quotidiano per raggiungere gradualmente il peso forma anche se il peso attuale è inferiore (dieta per ingrassare e prendere peso corporeo).

Occorre immettere nel tool di calcolo il peso forma in chilogrammi, sesso, età, lavoro ed attività fisica svolta, avviare il bottone e scoprire il numero di calorie necessarie per soddisfare il proprio fabbisogno di calorie giornaliero.

Perché è importante calcolare il fabbisogno calorico? Dato che la caloria è l’unità di misura dell’energia, ogni organismo umano per poter vivere in modo sano e salutare, oltre che in equilibrio, deve essere assumere il giusto quantitativo di calorie evitando eccessi o carenze.

Ad esempio, se un determinato pasto fornisce 400 calorie, questa sarà l’energia che il corpo umano può utilizzare e consumare per poter svolgere le funzioni metaboliche (camminare, respirare, correre, mangiare, studiare, lavorare, etc.).

Oltre alle calorie bisogna sottolineare che il corpo ha bisogno di altri nutrienti come carboidrati, vitamine, sali minerali che sono apportati dal consumo di alimenti.

Ecco perché è importante calcolare il corretto apporto calorico: molti soggetti che soffrono di obesità introducono troppe calorie rispetto a quanto consumano, per questo rischiano di aumentare il peso corporeo.

Per dimagrire occorre introdurre un apporto calorico inferiore rispetto alle necessità per poi, una volta raggiunto il peso forma ideale, continuare ad assumere lo stesso quantitativo per soddisfare il proprio fabbisogno energetico, se rimangono immutate le condizioni che cagionano dispendio.

Formula di Harris e Benedict per calcolare le calorie

Una vecchia formula è quella di Harris e Benedict (1919) che consente di calcolare il fabbisogno energetico quotidiano tenendo conto di diverse caratteristiche della persona: sesso, età, altezza, peso e livello di attività fisica.

È semplicissimo si tratta di calcolare il quantitativo “ideale” di calorie da apportare al proprio organismo a seconda del sesso:

  • Calcolo metabolismo basale per gli uomini: 66.5 + (13,75 x peso in kg) + (5,003 x altezza in cm) – (6,775 x età)
  • Calcolo metabolismo basale per le donne è: 655,1 + (9,563 x peso in kg) + (1,850 x altezza in cm) – (4.676 x età)

Una volta proceduto al calcolo del metabolismo basale si deve moltiplicare per i fattori di energia che equivalgono a 1,2 per le persone sedentarie, 1,3 per quelle moderatamente attive e 1,4 per quelle attive.

Calcolatore calorie quotidiane: limiti di utilizzo

Molte persone utilizzano questo calcolare veloce anche se, in effetti, presenta dei limiti di utilizzo dato che un numero considerevole di persone tende ad assumere uno stile di vita scorretto per la propria salute e il proprio benessere fisico.

Inoltre, occorre considerare il fatto che la formula calcolata in modo sic et simpliciter non è adatta per tutte quelle persone affette da malattie genetiche di qualunque tipo.

Lascia un commento