Calcolo del metabolismo basale

Per dimagrire in salute e con risultati scientifici ed estetici validati, è bene affidarsi al calcolo del metabolismo basale, l’unico vero responsabile del funzionamento di una dieta dimagrante e della riduzione del peso corporeo.

Perché è così importante procedere con il calcolo del metabolismo? Con il passare dell’età, con il cambiamento dello stile di vista, delle abitudini alimentari, con le alterazioni ormonali, il Basal metabolic rate ovvero il dispendio energetico di un organismo umano a riposo, rallenta sempre di più.

Più il metabolismo basale è “rallentato”, più l’organismo tende ad incrementare le riserve lipidiche e a “bruciare” meno calorie: questo ha come diretta conseguenza l’aumento del peso corporeo.

Da questa necessaria premessa ben si comprende come il calcolo del metabolismo basale sia importante per impostare una valida e funzionante dieta alimentare abbinata ad un piano di allenamento fisico quotidiano. Scopriamo la formula matematica per procedere al computo del valore del metabolismo e del fabbisogno di calorie

Calcolare il metabolismo basale: perchè è importante?

Calcolare e conoscere il proprio fabbisogno energetico assolve ad un ruolo fondamentale per l’organismo umano in quanto aiuta a comprendere l’apporto corretto di calorie assumere per mantenersi in salute e per dimagrire ad hoc.

Si sa non tutte le diete e i piani alimentari sono standardizzabili ed adatte a tutti gli organismi umani, da questo assunto è importante allora “costruire” un regime dietetico giornaliero tenendo conto del fabbisogno di calorie necessarie al nostro corpo per svolgere le funzioni metaboliche essenziali.

Che cos’è il metabolismo basale?

Il metabolismo basale è la quantità di energia che l’organismo utilizza per espletare le funzioni metaboliche vitali (respirazione, digestione, attività del sistema nervoso, circolazione sanguigna, ecc.).

Ben si comprende come il metabolismo basale sia strettamente correlato al fabbisogno di calorie: infatti, conoscere con esattezza il valore del metabolismo basale di un corpo umano consente di studiare con il nutrizionista di fiducia un programma alimentare “bilanciato” per ottimizzare nel minore tempo possibile il raggiungimento del peso forma ideale.

Formula per calcolare il metabolismo: esempio di calcolo

Il metabolismo basale può essere calcolato in modo veloce ed immediato come risultato del prodotto tra il peso ideale medio e 24, espresso in calorie (Kcal).

Facciamo un esempio: il peso forma ideale di una donna di 160 cm è calcolabile con un metodo piuttosto efficace, basta sottrarre 110, dunque nel nostro caso 160-110=50, questo è il peso ideale della donna con una tolleranza di 5 kg.

Si proceda con il calcolo del fabbisogno di calorie: 50 kg moltiplicato per 24=1200 Kcal. Dunque ogni giorno, per sopravvivere ed assicurare l’espletamento delle funzioni metaboliche essenziali, la donna necessita di almeno 1200 calorie.

Questo metodo di computo del metabolismo basale è corretto ed interessante, ma presenta dei limiti oggettivi specie per chi è in sovrappeso.

Infatti per gli obesi, è bene compiere esami come la pesata idrostatica che ha la funzione di rilevare la massa grassa.

Una volta calcolata la percentuale di massa grassa, occorre sottrarla al peso corporeo per capire ed avere ulteriori informazioni sulla massa magra o muscolare.

Questa informazione è importantissima dato che aumentare la percentuale di essa significa incrementare il livello di metabolismo basale e quindi bruciare più energie e più calorie senza troppe fatiche.

Lascia un commento