Cosa mangiare per dimagrire i fianchi?

Vuoi dimagrire i fianchi in modo veloce? Cosa mangiare e consumare a tavola? Non è assolutamente semplice ridurre i “rotolini” e l’eccesso lipidico che si sono depositati con il tempo lungo i fianchi e la zona addominale.

Alterazioni metaboliche, sedentarietà, stile di vista scorretto, alimentazione errata, disequilibri ormonali possono cagionare un eccesso ponderale ed un accumulo lipidico in determinate zone “critiche”.

I fianchi sono sicuramente una delle parti più “insidiose” e dimagrire in modo veloce e con effetti immediati non è assolutamente semplice: occorre seguire un regime alimentare suddivido in due fasi (la prima di dimagrimento veloce e rapido con effetti immediati, la seconda di mantenimento nel tempo).

Quale regime alimentare scegliere? Proteico o ricco di carboidrati? Vediamo in questa guida come dimagrire i fianchi e quali piatti ed ingredienti scegliere da consumare a tavola. 

Dimagrire i fianchi: a tavola si può?

Con l’avanzare dell’età, con le gravidanze, la sedentarietà e le alterazioni ormonali, il metabolismo basale tende a rallentare sempre di più: ciò cagiona un accumulo ponderale e un accumulo lipidico in determinate zone del corpo (fianchi e addome in primis).

Oltre all’eccesso lipidiche, molto spesso chi accusa problemi di accumulo lipidico sui fianchi soffre di ritenzione idrica, per questo occorre seguire una dieta ad hoc, divisa in due fasi: la prima fase volta a combattere la ritenzione idrica e a ridurre il peso raggiungendo il peso ideale, la seconda volta a mantenere il peso raggiunto nel tempo, evitando di recuperare i chili persi durante la prima fase.

Quali alimenti prediligere per dimagrire i fianchi?

Per ridurre il peso e per combattere l’eccesso lipidico accumulatosi nel tempo sui fianchi, è bene prediligere il consumo di determinati alimenti:

  • Frutta a basso contenuto glicemico,
  • Ortaggi freschi di stagione (eccetto patate),
  • Carni bianche iperproteiche,
  • Pesce azzurro,
  • Cereali integrali,
  • Legumi,
  • Uova,
  • Spezie naturali,
  • Acqua, tisane, thè e caffè,
  • Cacao extra fondente (1 barretta al giorno).

Quale regime dietetico prediligere? Per dimagrire i fianchi occorre optare per un regime alimentare iperproteico o Low carb, basato su un piano alimentare ricco di protidi in luogo dei glucidi e zuccheri.

L’assunzione delle proteine di origine animale e vegetale aiuta ad incrementare il metabolismo basale e a raggiungere il peso ideale in poche settimane (5/6 settimane).

Occorre eliminare i salumi, insaccati, zucchero bianco, merendine, dolci, formaggi stagionati, fritti, cibi raffinati, alcolici e succhi di frutta zuccherati.

Si deve prediligere il consumo di cereali integrali, ai legumi, pesce, pollo, tacchino, uova, yogurt magro, centrifugati di ananas e di verdure, nonché al thè verde.

Prediligere il consumo di olio extra vergine d’oliva e le spezie naturali, ridurre drasticamente il consumo di sale iodato.

Dimagrire i fianchi: altre regole da seguire  

Per dimagrire i fianchi occorre consumare cinque pasti: due pasti principali e tre spuntini. Evitare il consumo di carboidrati la sera, accompagnare sempre i secondi proteici con il consumo di verdure fresche o cotte (di stagione).

La pizza? Una volta al mese è possibile consumarla, basta che sia preparata con la pasta ai cinque cereali e senza mozzarella, ottima la pizza alle verdure.

Lascia un commento