L’olio di girasole fa bene? Vantaggi, rischi e alternative

L’olio di girasole ha certamente i suoi benefici, in quanto contiene acidi linoleici e oleici. Ma come altri oli vegetali, è ricco di acidi grassi omega-6, che vengono consumati in quantità eccessive nel mondo occidentale.

Quindi l’olio di girasole è salutare? Apporta alcuni benefici per la salute se consumato con moderazione o usato sulla pelle, ma ci sono sicuramente alcuni svantaggi da tenere a mente e da conoscere.

Cos’è l’olio di semi di girasole?

L’olio di girasole viene estratto dall’Helianthus annuus, o pianta di girasole. Poiché contiene pochi grassi saturi, è noto come olio da cucina salutare, ma è bene conoscere anche i potenziali svantaggi.

Contiene acido linoleico e acido oleico, due tipi di grassi ben studiati per i loro potenziali benefici e svantaggi per la salute.

L’olio di girasole può anche rilasciare tossine potenzialmente dannose quando viene riscaldato oltre i 180 gradi, quindi sicuramente non è il miglior olio da cucina.

Olio di semi di girasole: tipologie

Esistono diversi tipi di olio di semi di girasole, ciascuno con una diversa composizione di acidi grassi.

Ecco la ripartizione:

  • Linoleico elevato: questo tipo di olio contiene circa il 70 percento di acido linoleico, il 20 percento di acido oleico e il 10 percento di grassi saturi. È ricco di acidi grassi omega-6 e liquido a temperatura ambiente, quindi può essere utilizzato per la cucina casalinga.
  • Mid-Oleic e High Oleic: questi tipi contengono acido oleico e sono ritenuti opzioni più salutari a causa del loro contenuto di acidi grassi omega-9. Nell’olio di semi di girasole medio oleico, la composizione è composta per il 65% di acido oleico e per il 25% di acido linoleico, con circa il 10% di grassi saturi. L’olio di semi di girasole alto oleico è composto per circa l’80% di acido oleico, il 10% di acido linoleico e il 10% di grassi saturi.
  • Alto stearico / alto oleico: questo tipo di olio di girasole è solido a temperatura ambiente (a causa dell’acido stearico), quindi viene spesso utilizzato per fare gelati, in alimenti confezionati o in fritture industriali. L’acido stearico è spesso usato come agente stabilizzante per produrre cosmetici, detergenti, candele e altro.

L’acido linoleico è un acido grasso polinsaturo omega-6. Questo grasso è essenziale per l’alimentazione umana e utilizzato dall’organismo come fonte di energia.

Gli alimenti contenenti acido linoleico rappresentano circa il 90 percento dei grassi alimentari omega-6, che sono sani, ma solo con moderazione.

L’acido oleico è un acido grasso omega-9 monoinsaturo che si trova nei grassi vegetali e animali. L’olio d’oliva è anche ricco di acido oleico.

La ricerca mostra che il consumo di acido oleico rispetto ai grassi omega-6 può essere più salutare per il cuore e la salute generale.

Diverse varietà di olio di girasole reagiscono diversamente al calore. Quelli che contengono livelli più alti di acido linoleico e oleico rimangono liquidi a temperatura ambiente, quindi possono essere utilizzati per una vasta gamma di ricette.

Quelli che contengono acido stearico, un tipo di grassi saturi, sono solidi a temperatura ambiente, quindi vengono utilizzati per diversi scopi culinari.

Lascia un commento